Questo sito fa esclusivamente uso di cookie tecnici per ricordare le preferenze di navigazione. Premendo sul tasto "CHIUDI" darai il consesno a tale utilizzo.

MARETERAPIA

Risorse naturali, tecniche di pesca, ambiente e sostenibilità a cura della Società Cooperativa  TAM

Premessa

Un tema odierno molto ricorrente è quello dell’inquinamento marino e dell’eccessiva presenza di plastica nel mare che attraverso un processo distruttivo viene trasformata in piccole particelle alimentando alcune specie marine ed indirettamente entra a far parte della nostra catena alimentare.

Il mare rappresenta un’importante fonte di sostentamento ed importante è anche il valore nutritivo delle specie marine consumate sulle nostre tavole.

Il mare inoltre rappresenta anche una risorsa nella cura di diverse patologie come l’artrosi, la depressione, psoriasi, rachitismo, distorsioni, fratture, ipotiroidismo, malattie ginecologiche e reumatiche.

Approfondiamo nel dettaglio questi effetti:

Effetti benefici sulla respirazione: una buona respirazione è alla base di un corpo sano; va da sé che l’aria vicina alla costa ricca di sali minerali come Cloruro di sodio, magnesio, iodio, calcio, potassio, bromo e silicio siano un tocca sana per polmoni: la respirazione migliora sensibilmente fin dai primi giorni.

Rinforza il sistema circolatorio: immergersi nelle acque del mare ha gli stessi benefici di un massaggio su tutto il corpo, la circolazione viene riattivata naturalmente rafforzando così tutto l’apparato.

Combatte la ritenzione idrica: la notevole concentrazione di sali minerali nell’aria marina favorisce l’eliminazione, attraverso la pelle, dei liquidi accumulati nei tessuti.

Favorisce la perdita di peso: il sale, che stimola le terminazioni nervose dell’epidermide, accelera il metabolismo: in questo modo vengono bruciati più grassi.

Migliora ed aumenta il tono muscolare: il nuoto, ma anche una semplice passeggiata in riva, magari con i piedi immersi nell’acqua, rilassa i muscoli, scioglie le contratture e regala mobilità alle articolazioni che soffrono di artrosi.

Tutto questo senza tralasciare l’importanza dell’impatto psicologico (dati alla mano, presenza di corsi d’acqua le persone sono più felici del 5,2%.): il mare è anche un ottimo aniti-depressivo e un rilassante naturale. In un studio pubblicato dal prof. Wallace J. Nicholson, ricercatore associato presso l’Accademia delle Scienza della California e fondatore e co-direttore di Ocean Revolution, sono state recentemente illustrate tutte le virtù benefiche dell’acqua per il nostro cervello. Nello specifico si tratta di cinque benefici fondamentali.

1) Il colore blu dà sollievo. Il colore blu dell’acqua è rilassante e dà sollievo.

2) Stare lungo la costa rilassa. L’acqua ci calma nel nostro subconscio, è sufficiente già solo guardare un paesaggio marino per sentirsi più tranquilli.

3) L’acqua ringiovanisce le menti stanche. Stare in acqua, vicino all’acqua e osservarla, ci stimola migliorando anche la nostra capacità di attenzione e il nostro rendimento.

4) Stare all’aria aperta rende più sereni. Si sa già che stare all’aria aperta ci dà una sensazione di serenità, e i paesaggi con l’acqua sono quelli ideali.

5) L’acqua ci riporta allo stato naturale. L’acqua fa parte del nostro stato primordiale, prima di nascere il nostro corpo si forma all’interno del liquido amniotico, per questo motivo immergerci in acqua ci riporta alla nostra natura più profonda.

Idea progettuale

L’idea progettuale deriva dall’ esigenza di creare uno stato di calma nei ragazzi cercandoli di distaccarli dalla vita reale fatta per lo più da interferenze che influiscono sul loro stato psicofisico.

Queste interferenze possono essere di natura virtuale (videogiochi, social media, ecc.), di carattere familiare (vita familiare disagiata, genitori separati, ecc.), di carattere sociale (ragazzi emarginati per il loro stato sociale).

Obiettivi

- Raggiungere uno stato di calma interiore negli utenti;

- Sensibilizzare gli utenti al rispetto della flora e fauna marina;

- Insegnare vecchie e nuove tecniche di pesca per far conoscere come l’uomo ha sempre usato il mare come fonte di sostentamento;

- Attraverso la possibile cattura di pesci marini mostrare dal vivo le parti vitali di cui e composto.

Metodologie d’ intervento

Le varie attività saranno svolte dagli operatori della società cooperativa TAM

Verranno fatte escursioni sulle spiagge ed attività di laboratorio per far apprendere meglio la vita marina.